Rapina, aggredito e narcotizzato: camionista trovato legato e svenuto nel tir, si indaga

È successo nella mattinata di martedì a Copreno, frazione di Lentate sul Seveso

Immagine repertorio

Legato nella cabina del suo camion e forse narcotizzato. È stato trovato così un uomo di 39 anni nella mattinata di martedì 12 dicembre in via Trieste a Copreno, frazione di Lentate sul Seveso.

Il camionista è stato soccorso in un parcheggio dai sanitari del 118 intervenuti in codice rosso con un'ambulanza e un'automedica dopo la segnalazione di una passante. Dopo i primi soccorsi è stato accompagnato in codice verde al pronto soccorso dell'ospedale di Desio. Le sue condizioni non desterebbero particolari preoccupazioni.

Non è ancora chiaro quello che è accaduto: sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Seregno, intervenuti sul posto per i rilievi del caso. Secondo una prima ricostruzione pare che il 39enne, di origine indiana e residente in Emilia Romagna, sia stato aggredito da alcune persone che gli avrebbero somministrato una sostanza narcotizzante forse per derubarlo del carico. Secondo quanto riferito dalla vittima, trovata con i polsi legati e in stato di semi-incoscienza, dopo un incontro con tre sconosciuti di cui al momento non ha ricordi nitidi sarebbe scomparso il carico di rame prelevato in precedenza a Verona. I tre dopo averlo avvicinato forse durante una sosta lo avrebbero aggredito e drogato per poi far sparire il rimorchio con tutto il suo contenuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento