Cronaca Viale Alcide De Gasperi

Terremotati nel Campo Expo, Sala boccia boccia Maroni: «Dichiarazione politica»

Il sindaco di Milano a replicato all'idea lanciata da Roberto Maroni: «Una strumentalizzazione su una tragedia», e conclude: «Milano farà di tutto per essere vicina ai terremotati»

«Sembra una delle tante dichiarazioni politiche che la Regione non ci fa mai mancare. Questa volta tentando anche una strumentalizzazione su una tragedia come quella che ha colpito il centro Italia». È la replica del primo cittadino di Milano Giuseppe Sala alla proposta di utilizzare il Campo Base di Expo per accogliere i terrmotati del Centro Italia.

«Consiglio a Maroni — prosegue il sindaco in un post su facebook — di verificare con la società Expo, proprietaria del campo base, la fattibilità dello smontaggio e rimontaggio delle strutture abitative. In ogni caso Milano — conclude Sala — farà di tutto per essere vicina ai nostri connazionali colpiti da questo dramma».

Il campo base Expo è una struttura a container costruita a poco meno di un chilometro dall'area Expo per ospitare i tecnici che hanno lavorato alla realizzazione dell'esposizione universale. Alloggi temporanei che dovrebbero essere smantellati per riconsegnare l'area al comune di Rho a titolo di compensazione ambientale, come previsto da un accordo siglato con la società Expo nel 2011.

A luglio il prefetto Alessandro Marangoni e il sindaco di Milano Giuseppe Sala avevano proposto di utilizzare la struttura per ospitare i migranti arrivati a Milano. L'ipotesi ha sempre trovato il parere negativo del Pirellone e del governatore, che invece premeva per lo smantellamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremotati nel Campo Expo, Sala boccia boccia Maroni: «Dichiarazione politica»

MilanoToday è in caricamento