rotate-mobile
Cronaca Morsenchio / Via Romualdo Bonfadini

Il campo rom di via Bonfadini sarà chiuso (e inglobato dall'Ortomercato)

La decisione della giunta di Milano. La chiusura scatterà durante l'estate per garantire continuità didattica agli oltre 30 bambini presenti. Il campo è regolare e gli abitanti sono cittadini italiani

Sarà chiuso il campo rom regolare di via Bonfadini, a Milano. Lo ha stabilito giovedì 18 aprile la giunta cittadina. L'iter prevede che l'area venga liberata durante l'estate, in tempo utile per la ripresa dell'anno scolastico, per garantire la continuità didattica ai ragazzi e alle ragazze del campo. L'area in futuro sarà data a Sogemi, la società che gestisce i mercati generali di Milano, che in questo periodo li sta riqualificando e ingrandendo.

La procedura è partita con un monitoraggio delle presenze, che si è svolto nei mesi scorsi a cura della polizia locale e dei servizi sociali: sono 30 i nuclei familiari che vivono nel campo, tutti di nazionalità italiana, per un totale di poco più di 90 persone di cui oltre 30 minori. Le famiglie saranno convocate dai servizi sociali per una serie di colloqui, al fine di accertare l'eventuale situazione di vulnerabilità. Gli operatori del Comune supporteranno i nuclei familiari nella ricerca di soluzioni abitative alternative.

"Il campo è la soluzione sbagliata per chi ci vive e per il quartiere e la città", il commento dell'assessore alla sicurezza Marco Granelli: "Il campo è degrado sociale, ambientale, teatro di reati, non aiuta l'integrazione delle persone e la loro dignità. Il percorso di chiusura si concluderà nell'estate, l'area servirà per completare il nuovo mercato agroalimentare di Milano. Le famiglie che hanno i requisiti verranno, nelle prossime settimane, accompagnate alle soluzioni abitative che la legge prevede per chi è in difficoltà".

Granelli ha ricordato anche che "le giunte Pisapia e Sala, dal 2012, stanno risolvendo queste situazioni riportando sicurezza, qualità dei luoghi e della vita: ponte della Ghisolfa, Selvanesco, Porto di Mare, Idro, Vaiano Valle, e tanti altri". Al termine dell’iter, l’area verrà conferita a SogeMi, per lo sviluppo e il completamento del progetto dei nuovi mercati all’ingrosso di Milano.

Soddisfazione tra le opposizioni. "La chiusura è una buona notizia, noi lo chiediamo da sempre", commentano Alessandro Verri e Paolo Guido Bassi, presidenti dei gruppi della Lega a Palazzo Marino e al Municipio 4: "Ma sono fuori luogo i toni trionfalistici. In via Sacile, a poche decine di metri, è da tempo sorto un insediamento abusivo di nomadi nell'area dell'ex Centro di emergenza sociale, fortemente voluto dall'amministrazione di centrosinistra e poi chiuso per inutilità. Sembra chiaro che il Comune ha deciso di chiudere via Bonfadini non tanto per scelta politica, quanto per necessità di dover conferire l’area a Sogemi per lo sviluppo e il completamento del progetto dei nuovi mercati all’ingrosso di Milano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il campo rom di via Bonfadini sarà chiuso (e inglobato dall'Ortomercato)

MilanoToday è in caricamento