rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Chiesa Rossa / Via della Chiesa Rossa

Chiesa Rossa, il comune vuole far pagare una tassa ai rom

Si corre ai ripari dopo il tentato omicidio di un gruppo di africani. Palazzo Marino pronto ad agire sul campo regolare diventato incontrollabile

Teoricamente è un campo rom regolare dal 1999, di fatto è fuori controllo. Via Chiesa Rossa 351, un indirizzo diventato "off limits" per gli spedizionieri che rifiutano le consegne temendo quello che è già talvolta accaduto: il camion si infila nel "vicolo cieco" che porta all'insediamento e viene accerchiato e derubato. Nato per trasferire nomadi provenienti da altri campi smantellati, è diventato incontrollabile.

Il 21 agosto l'ultimo episodio: un gruppo di ghanesi e nigeriani, che si erano accampati nelle vicinanze, è stato aggredito a colpi di pistola da alcuni nomadi che hanno poi incendiato le baracche degli africani. Per quell'episodio il 23 agosto la polizia del commissariato Scalo Romana ha fermato due rom e ne ha denunciati tre.

Ma la questura riferisce che, dei circa 250 abitanti, gli imputabili (cioè quelli sopra i 14 anni) hanno tutti precedenti penali.

Ora il comune cerca di correre ai ripari. Cominciando ad applicare il regolamento stilato nel 1998, che prevede una tassa mensile per l'occupazione del suolo pubblico. Contemporaneamente sono già stati conclusi i lavori per migliorare le condizioni d'igiene e le parti comuni dell'insediamento. E il comitato per l'ordine e la sicurezza si occuperà di via Chiesa Rossa nella prossima riunione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa Rossa, il comune vuole far pagare una tassa ai rom

MilanoToday è in caricamento