Cronaca Stazione Centrale / Piazza Duca D'Aosta

Stazione centrale, ecco i cancelli di ferro "contro" clochard e immigrati

I cancelli saranno chiusi dall’1 alle 4 di notte, impedendo a chiunque di stazionare nella Galleria delle Carrozze. Ma non tutti sono d’accordo

La progettazione e l'installazione è effettuata da Ind.i.a

Isoleranno la stazione Centrale nel cuore della notte. Ed eviteranno che si trasformi in un covo di senzatetto e sbandati. Sono stati installati, come da progetto di cinque anni fa, i cancelli “anti-clochard” all’ingresso della Galleria delle Carrozze in piazza Duca d’Aosta. 

I cancelli, in ferro battuto, metallizzato e verniciato a polveri, creeranno una vera e propria area di sicurezza in stazione, che diventerà così interdetta a tutti dall’1 alle 4 di notte. 

Il progetto, elaborato anni fa da Grandi Stazioni durante i lavori di ristrutturazione all’edificio, prevede trentacinque cancelli, di cui dieci fissi e venticinque apribili, di altezza di due metri e lunghezze variabili dai due ai nove metri.

La nuova faccia della stazione, però, non piace a tutti. E soprattutto per il modo in cui è stato risolto il “problema clochard”, in questi ultimi tempi accentuato anche dalla fissa presenza in zona piazza Duca d’Aosta di immigrati ospitati nelle vicine strutture di accoglienza. 

“Non mi convince il metodo ed è una scelta improvvisata nonostante risalga a cinque anni fa - ha commentato amaro Pierfrancesco Majorino -. Potrebbe essere utile se Grandi stazioni e Fs fossero più veloci nel metterci a disposizione alcuni locali dietro l'hub per fare accoglienza e coniugare questa misura con azioni sociali"

Altrettanto critico Alberto Sinigallia, presidente di Progetto Arca, una delle associazioni storiche per l’accoglienza in città. "Le cancellate mi sembrano un metodo sbagliato contro il degrado e i bivacchi - ha attaccato -. Non si risolvono i problemi mettendoli fuori dalla porta, così si sposta solo il bivacco fuori dalla cancellata, in più - ha concluso - la gente così si arrabbia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione centrale, ecco i cancelli di ferro "contro" clochard e immigrati

MilanoToday è in caricamento