menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Canile

Canile

Lascia il cane in auto ma l'Asl lo sequestra e lo porta al canile

Aveva tutti e quattro i finestrini socchiusi, una ciotola per l'acqua e una per il cibo, eppure l'Asl ha ritenuto opportuno trasferirlo nel canile municipale di Milano

Aveva tutti e quattro i finestrini socchiusi, una ciotola per l'acqua e una per il cibo, eppure l'Asl ha ritenuto opportuno trasferire nel canile municipale di Milano un bastardino lasciato all'interno di un'automobile per due ore.

Tutto è iniziato dalla telefonata di una solerte passante che domenica mattina ha raccontato alla polizia di aver notato il meticcio in un'auto parcheggiata in via Spagnoletto. Quando è ripassata due ore dopo, alle 9.30, e lo ha rivisto in auto, ha pensato che fosse il caso di avvertire il 113 e così si è messa in moto la macchina dei soccorsi.

Gli agenti non sono riusciti a trovare il proprietario, allora hanno forzato la portiera e permesso al personale dell'Asl di accertare le condizioni dell'animale: in salute e senza segni di stress fisico causati da una lunga permanenza. Tutto normale, dunque, ma si è deciso comunque di portare il meticcio al canile, e di lasciare al proprietario un biglietto in auto con le indicazioni su dove andare a ritirarlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento