menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La cagnolina

La cagnolina

Lexy, la cucciola buttata in un fosso: salvata dalla polizia, ora è la 'star' del commissariato

La cagnolina è stata salvata dagli agenti. Ora sarà adottata da un ispettore di polizia

Qualcuno l'aveva buttata in un fosso, abbandonandola lì nonostante fosse nata da poco più di un mese. Ma lei, per fortuna, sulla sua strada ha trovato i suoi salvatori e la sua nuova famiglia. È la storia di Lexy, un cucciolo di pastore australiano di 40 giorni che lo scorso 2 giugno ha rischiato di morire dopo essere stata gettata, letteralmente, in un fossato. 

A salvarla sono stati i poliziotti del commissariato Rho Pero, allertati da un passante che aveva visto la cagnolina e aveva immediatamente chiamato il 112. Gli agenti avevano subito recuperato la piccola Lexy e l'avevano fatta visitare da un veterinario, che aveva confermato - nonostante tutto - il suo buono stato di salute. 

In questi giorni, raccontano adesso dalla Questura, la cucciola è diventata la mascotte e la star del commissariato, dove viene continuamente coccolata e viziata dalle donne e gli uomini in divisa. E le belle notizie per la cagnolina non sono finite qua: dalla prossima settimana, infatti, sarà adottata dalla famiglia di un ispettore di polizia di Rho. "Andrà a vivere e giocare serena - esultano dal commissariato - con bambini e con un giardino sicuro tutto per lei". 

Foto - La piccola Lexy

polizia cane-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento