menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le deiezioni nel box

Le deiezioni nel box

Chiude i cani al buio nel box e parte per le ferie: liberati da Enpa e polizia locale

A chiedere l'intervento dell'Enpa e delle forze dell'ordine sono state le segnalazioni dei vicini per il cattivo odore

E’ partito per le ferie e ha “sistemato” i cani nel box. Pochi metri quadrati completamente al buio dove due amstaff avrebbero dovuto trascorrere tre settimane, senza mai vedere la luce del sole o sgranchirsi le gambe.

Per fortuna l’incubo per gli animali è finito prima del previsto e un intervento congiunto del Nucleo Anti-maltrattamenti dell’Enpa e della polizia locale insieme ai tecnici dell’Ats ha permesso di liberare di due cani. L’episodio è avvenuto a Muggiò dove a chiedere l’intervento del personale sono state le segnalazioni dei vicini relative al cattivo odore proveniente dalla rimessa dove si erano accumulate le feci e le urine degli animali lasciati in uno stato di abbandono da giorni.

“Il proprietario, andato in ferie, aveva lasciato i due cani all'interno di un box completamente al buio anche di giorno e senza ricambio d'aria. Aveva, è vero, incaricato un dog sitter per portar loro da mangiare una volta al giorno, rifornire di acqua e pulire, ma non era prevista nessuna passeggiata e i cani sarebbero dovuti rimanere in questa allucinante situazione per circa 3 settimane” spiegano dall’Enpa. Sul posto sono intervenuti i volontari dell’associazione insieme alla Polizia Locale di Muggiò e al personale dell'ATS.

“Nonostante la detenzione decisamente inadeguata si presentavano in apparente buono stato di salute anche se visibilmente trascurati. Si è quindi deciso di contattare telefonicamente il proprietario, a cui sono state fatte presenti tutte le violazioni e a cui è stato intimato di trovare immediatamente un altro luogo idoneo dove collocarli fino al suo rientro” spiega l’Enpa. I due cani ora sono ospiti di una pensione per animali: al suo rientro il proprietario li potrà riprendere con sé ma li dovrà sottoporre a una visita veterinaria il cui referto dovrà essere presentato all'ATS e si troverà a rispondere di quanto fatto con le dovute contravvenzioni.

amstaff femmina-fb-0003-2 Uno dei due cani

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Coronavirus

Cos'è la "certificazione verde" per uscire dalla Lombardia e come si ottiene

Coronavirus

Vaccini covid, il 22 aprile partono le prenotazioni per i 60-64enni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento