rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Accumulatrice seriale di cani ne aveva 38 in una stanza, avviata campagna di adozione

I cani, quasi tutti di razza Breton, erano rinchiusi in una stanza, al buio, e malnutriti

È partita la campagna di adozione per 38 cani sequestrati nei giorni scorsi a Marcignago, in provincia di Pavia, ad una donna, un’accumulatrice di cani, che li teneva in pessime condizioni. I cani, quasi tutti di razza Breton, secondo l’Enpa sono stati trovati rinchiusi in una stanza, al buio, malnutriti, ricoperti di feci e urine e con le carni devastate da pulci e mosche. Recuperati dall’ente sono stati affidati al rifugio di Pavia. Stanno lievemente meglio, reagiscono alle prime cure.

Alcuni di loro sembrano essere meno spaventati e più socievoli. In molti sono stati lavati (tranne quelli più impauriti che hanno necessità ancora di qualche giorno per essere tranquillizzati), tutti sverminati e vengono nutriti con un misto umido e monoproteico. Inoltre, il clima fresco di questi giorni sta aiutando moltissimo.

I cani sono stati valutati dagli esperti cinofili del programma Enpa “Rete Solidale” e presto, una volta completate anche le sterilizzazioni, sempre a cura del programma Enpa “Rete Solidale”, saranno affidati alle famiglie adottanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accumulatrice seriale di cani ne aveva 38 in una stanza, avviata campagna di adozione

MilanoToday è in caricamento