menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Canile

Canile

Parco Canile di Milano: sarà ristutturato grazie 350 mila euro di donazione

La notizia la dà il Comune

Il Parco Canile di Milano si rifà il trucco, diventando un luogo ancora più bello e accogliente per gli amici a quattro zampe in attesa di una casa. Nuove strutture e interventi migliorativi saranno realizzati dal Comune nei prossimi mesi grazie alle donazioni dei cittadini milanesi. La Giunta ha approvato le linee guida degli interventi che saranno realizzati con i 350mila euro donati da alcune famiglie per la struttura di accoglienza cittadina, considerata un modello a livello nazionale. 
  
“Il nostro grazie più sentito – ha dichiarato l’assessora con delega agli Animali Chiara Bisconti – va a quei milanesi che, con grande generosità, sostengono i beni comuni. Il Parco Canile è un patrimonio importantissimo di questa città, una struttura di eccellenza che va curata e coccolata. L’Amministrazione fa la propria parte, ma certamente in un momento così difficile per i bilanci degli enti locali, solo grazie all’amore dei privati possiamo effettuare un intervento di questa portata. Ancora una volta invito tutti a visitare la struttura: se avete in animo di comprare un cane o un gatto, passate prima al Parco Canile e verificate la possibilità di adottare uno dei suoi sfortunati ospiti”. 
  
I lavori di ammodernamento partiranno nelle prossime settimane e prevedono la costruzione di un prefabbricato destinato alla prima accoglienza e all’isolamento dei gatti in arrivo al rifugio. Saranno realizzati altri due prefabbricati: uno per l’ampliamento del deposito forniture e un altro per l’attività di educazione cinofila. 
  
Inoltre sarà creata un’area esterna al prefabbricato “gattile” e installata una recinzione che consentirà di tenere le finestre aperte in condizioni di sicurezza per i gatti. Verranno recintati due padiglioni dove sono ospitati i cani più sensibili e con problematiche comportamentali, in modo da poterli fare passeggiare tranquillamente, a maggior tutela di tutti gli altri ospiti. 

  
Verrà rinnovato l’impianto idraulico e il tetto sarà fornito di pannelli solari. Inoltre, per creare ulteriori zone d’ombra nelle aree di sgambature cani, verranno posizionati nuovi arbusti e piante. Infine, saranno rafforzate le reti di copertura degli spazi esterni del gattile per proteggerle al meglio da neve e forti piogge. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento