Cronaca

Capitreno aggrediti sul Milano-Ventimiglia: presi a sassate, calci e pugni

L'aggressione sarebbe scattata presso la stazione di Rogoredo nel pomeriggio di domenica 21 gennaio

Repertorio

Aggressione su un treno a lunga percorrenza nel pomeriggio di domenica 21 gennaio.

Secondo diverse testimonianze, sarebbe successo nei pressi della stazione di Milano Rogoredo a bordo dell'Intercity 675 per Ventimiglia. Erano passate da poco le cinque di pomeriggio. Secondo molte fonti raccolte da MilanoToday, due capitreno (un uomo e una donna) sarebbero stati aggrediti con un lancio di sassi e poi anche con sputi, calci e pugni da 6 giovanissimi nordafricani che, per quanto si è saputo, non avrebbero avuto né il biglietto di viaggio né i documenti.

In attesa che arrivasse una pattuglia di polizia ferroviaria, i sei avrebbero aggredito e tirato pietre anche contro altri passeggeri. Forse per non mettere a repentaglio la sicurezza dei cittadini a bordo del treno, i capitreno avrebbero quindi deciso di fare ripartire il convoglio senza attendere ulteriormente l'arrivo degli agenti. 

All'arrivo a Ventimiglia, poi, i due dipendenti di Trenitalia si sarebbero fatti refertare e avrebbero sporto denuncia. Secondo una testimonianza, i sei sarebbero già stati comunque identificati.

Non è un periodo facile per i capitreno. Uno di loro, per esempio, è stato colpito con un ombrello a bordo di un convoglio tra Milano e Piacenza, il 10 gennaio. Nel mese di dicembre, invece, è stato licenziato da Trenord un capotreno che, secondo un video diffuso sul web, ha urlato «negro di m...» ad un passeggero che si era chiuso in bagno. A luglio del 2017, un altro capotreno aveva finto di essere stato ferito ed era stato sospeso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitreno aggrediti sul Milano-Ventimiglia: presi a sassate, calci e pugni

MilanoToday è in caricamento