Cronaca

Il capotreno Trenord aggredito a Cesano Boscone

L'episodio è stato rivelato dai sindacati, che hanno manifestato la loro solidarietà al collega

Un capotreno minacciato con un taglierino e salvato dall'intervento di un collega, prima dell'arrivo delle forze dell'ordine che hanno fermato l'agggressore. La scena è avvenuta giovedì mattina, intorno alle 6, nella stazione di Censano Boscone (Milano). La vittima, dipendente della società Trenord, in quel momento era in servizio sul treno 2495. Per fortuna è riuscito a cavarsela senza gravi conseguenze.

L'episodio è stato rivelato dai sindacati, che hanno manifestato la loro solidarietà al collega. Allo stesso modo l'assessore alla Sicurezza, polizia locale e immigrazione di Regione Lombardia, Riccardo De Corato: "Esprimo solidarietà al capotreno aggredito questa mattina sul treno 2495 all'altezza di Cesano Boscone. Con Trenord stiamo affrontando il problema su quelle tratte dove maggiormente avvengono le aggressioni del personale, il progetto si chiama 'Treni Sicuri'". 

"Entro fine mese - ricorda l'assessore – ci incontreremo anche con la Prefettura per affrontare la problematica. È chiaro che serve l'impegno di tutti e come assessorato ci stiamo attivando anche coinvolgendo le polizie locali e i sindaci dei Comuni interessati dalle tratte sulle quali si sono registrati più episodi violenti. Il presidio delle stazioni e dei convogli - conclude l'assessore De Corato - diventa prioritario per la sicurezza dei viaggiatori e del personale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capotreno Trenord aggredito a Cesano Boscone

MilanoToday è in caricamento