Cronaca

Capotreno donna fa scendere i 'bulletti': senza biglietti, urlavano e insultavano i passeggeri

Applausi degli altri pendolari

Treni

Una capotreno, giovane e minuta, ha fatto fermare un treno con a bordo una quarantina di ragazzi senza biglietto. 

E' successo l'altro giorno, sul Bergamo-Milano, intorno alle 8.02. I giovani, saliti a Bergamo, hanno bloccato l'accesso alle porte: il treno era stipato e non riuscivano a salire gli altri pendolari. Avevano circa 15 anni. Non sembravano, secondo le testimonianze, in gita scolastica. Non vi era nessun insegnante.  

A poche fermate da Milano, a Pioltello, la capotreno ha chiesto loro i biglietti: nessuno li aveva. Durante il viaggio, tra schiamazzi e urla, come racconta Il Giorno e il gruppo di pendolari Quellideltreno, infastidivano particolarmente gli altri passeggeri. Con la tensione che saliva, con calma e fermezza, la ragazza li ha fatti scendere dal convoglio, tra gli applausi degli altri pendolari: "Abbiate rispetto per chi paga un abbonamento di 100 euro per andare al lavoro tutti i giorni", pare abbia detto loro la giovane. 

Sul vagone erano rimasti due giovani, di colore, che hanno detto di non appartenere al gruppo originario: "Siamo stati presi di mira perchè neri". Ma nemmeno loro avevano il biglietto. Sono stati invitati a scendere; nel farlo, ancora secondo le testimonianze, hanno dato un calcio alla carrozza e un pugno al vetro, insultando chi era rimasto sul vagone. 

E il convoglio è ripartito, tra i complimenti alla capotreno per la professionalità dimostrata.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capotreno donna fa scendere i 'bulletti': senza biglietti, urlavano e insultavano i passeggeri

MilanoToday è in caricamento