Cronaca Sempione / Via Vincenzo Monti

Milano, carabiniere muore durante esercitazione: ucciso da un colpo accidentale

È successo nel pomeriggio di lunedì 12 febbraio nella caserma di via Vincenzo Monti

Investigatori sul posto (foto B & v Photographers)

Un carabiniere di 33 anni, Andrea Vizzi, è morto durante un'attività di addestramento nel pomeriggio di lunedì 12 febbraio nella caserma Montebello di via Vincenzo Monti a Milano. 

La tragedia è avvenuta intorno alle 18 quando il militare, originario di Corigliano d’Otranto (Lecce), è stato centrato al petto da un colpo di Beretta M12 esploso da un collega. Inutili i soccorsi: il 33enne sarebbe morto durante il trasferimento al pronto soccorso del Policlinico. Secondo le prime informazioni sembra che il carabiniere facesse parte delle Api (Aliquote primo intervento) in forza al nucleo radiomobile, gruppo speciale che interviene nelle emergenze antiterrorismo.

L'incidente

Stando a quanto trapelato la disgrazia è avvenuta all'interno di uno scenario di addestramento ricavato in un garage della caserma. Il collega che ha esploso il colpo è stato accompagnato in stato di shock al pronto soccorso. Sono in corso gli accertamenti per ricostruire la dinamica dell'accaduto. Secondo quanto comunicato dai carabinieri si sarebbe trattato di un colpo accidentale esploso per errore.

Il militare sarebbe stato ferito all’emitorace destro esploso da una PM12 di un altro militare effettivo al medesimo Reparto. Vizzi, dopo essere stato sottoposto a manovre rianimatorie per circa 40 minuti, è stato trasportato dal 118 al Policlinico, dove purtroppo è spirato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, carabiniere muore durante esercitazione: ucciso da un colpo accidentale

MilanoToday è in caricamento