Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca Porta Genova / Via Privata Bobbio

Drogato, scappa e si butta dal terzo piano: carabinieri lo afferrano per il piede e lo salvano

L'uomo ha cercato di gettarsi nella tromba delle scale ed è stato salvato dai militari. I fatti

Foto repertorio

Quando ha visto i carabinieri è andato su tutte le furie. Dopo averli insultati e minacciati ha deciso di scappare, a modo suo, da quello che era un semplice controllo. E alla fine quegli stessi militari gli hanno salvato la vita. 

Nottata decisamente movimentata quella tra martedì e mercoledì in via Privata Bobbio a Milano, teatro di una lite tra due conviventi che si è poi trasformata in un rocambolesco tentativo di fuga che poteva finire decisamente peggio. 

L'allarme è scattato alle 3.30, quando gli inquilini di un condominio, spaventati dalle urla che arrivavano da un appartamento, hanno telefonato al 112. All'interno di quell'abitazione, una volta giunti sul posto, i carabinieri hanno trovato un ragazzo di ventinove anni italiano, già noto alla giustizia, e la sua fidanzata, di due anni più giovane, che litigavano e discutevano tra loro. Alla vista dei militari, il 29enne - visibilmente sotto effetto di stupefacenti - ha iniziato a insultare e minacciare gli uomini del Radiomobile. 

In un attimo la situazione è precipitata: il giovane è infatti salito in piedi sul parapetto del pianerottolo e si è lasciato cadere nella tromba delle scale dal terzo piano. A evitare il peggio sono stati proprio i militari, che lo hanno afferrato per un piede e sono riusciti a riportarlo in sicurezza.

Il 29enne, medicato dai soccorritori del 118 per alcune escoriazioni, è poi stato denunciato per resistenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Drogato, scappa e si butta dal terzo piano: carabinieri lo afferrano per il piede e lo salvano

MilanoToday è in caricamento