Cronaca

Carcere Beccaria: ragazzino cerca di evadere ed accoltella agente di polizia

Il fatto è avvenuto domenica

Un agente della polizia penitenziaria è stato accoltellato al Centro di prima accoglienza del carcere minorile Beccaria di Milano. Le sue condizioni non sono gravi. L’aggressione è avvenuta domenica pomeriggio.

Secondo quanto riportato dal sindacato di categoria Sinappe, l’agente, 49 anni, "è stato accoltellato da un minore di origine est-europea che tentava di evadere dalla struttura, ed è stato ferito al braccio e alla pancia. Il 118 ha trasportato l’uomo all’ospedale S.Carlo intorno alle 15 in codice giallo per un taglio all’avambraccio di 7 centimetri e una ferita lacero contusa al torace".

"Vogliamo evidenziare la situazione davvero aberrante ed abominevole che si registra in una struttura penitenziaria priva di livelli minimi di sicurezza", scrive il sindacato.

"E’ l'ennesima riprova di come siano scarsamente sicure le condizioni in cui gli agenti si trovano a dover lavorare quotidianamente. Dimostrando solidarietà al poliziotto ferito, intendo ribadire, in qualità di membro della Commissione speciale Situazione carceraria in Lombardia, che è necessario un intervento concreto della Regione e dello Stato, affinché gli agenti penitenziari, e chiunque operi negli ambienti carcerari, possano svolgere il loro lavoro in sicurezza e non rischiando la propria vita, come invece accade oggi", commenta Riccardo De Corato, capogruppo di Fratelli d’Italia-AN in Consiglio Regionale della Lombardia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere Beccaria: ragazzino cerca di evadere ed accoltella agente di polizia

MilanoToday è in caricamento