Cronaca

Carceri, impennata nel sovraffollamento. La Lombardia è la seconda peggiore regione

Più di duemila detenuti in più rispetto alla capienza ufficiale nelle carceri lombarde

Repertorio

C'è un dato su cui la Lombardia, in Italia, è tra le regioni peggiori. Si tratta del sofraffollamento carcerario, ovvero il numero di detenuti in più rispetto alla capienza "ufficiale" dei penitenziari. Un dato su cui l'Italia, in generale, segna il passo rispetto ai Paesi europei: al 4 ottobre 2019 il nostro Paese risulta infatti il terzo peggiore in Europa dopo Macedonia del Nord e Romania. E l'indice di sovraffollamento, in un solo anno, è aumentato di ben cinque punti percentuali, passando al 20,56% con 60.848 detenuti contro la capienza regolamentare di 50.472 posti. La media europea è di 91,4 detenuti ogni 100 posti.

Andando a vedere i dati regionali emerge che la Lombardia è la seconda peggiore regione italiana con un indice di sovraffollamento di ben il 39,1% (2.400 detenuti in più, sugli 8.619 totali, rispetto ai posti ufficialmente disponibili). Peggio soltanto la Puglia con un indice di sovraffollamento addirittura del 65,3%. Soltanto due le regioni italiane che non superano i limiti di capienza: la Sardegna e il Tentino Alto Adige.

La Lombardia è anche la regione italiana con il maggior numero di detenuti, segue la Campania con 6.157 (quindi oltre duemila in meno). Il sovraffollamento nelle carceri è un problema antico sia nel Paese sia in Lombardia e si traduce in conseguenze pratiche nefaste.

Più difficili i programmi di reinserimento

La vita quotidiana nei penitenziari è ovviamente più difficile quando i detenuti vengono necessariamente rinchiusi in celle sottodimensionate; inoltre, gestire molti più detenuti di quanto direbbe la capienza (sulla base deilla quale vengono organizzati i servizi) significa, anche, garantire di meno quel principio costituzionale secondo cui la pena deve servire a riabilitare il detenuto per il reinserimento nella società.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carceri, impennata nel sovraffollamento. La Lombardia è la seconda peggiore regione

MilanoToday è in caricamento