Cronaca Lorenteggio / Piazza Napoli

Stilista morta impiccata in piazza Napoli, riesumato il corpo: si indaga ancora

I sospetti dei familiari ricadono sul fidanzato Marco Venturi, l'ultimo ad aver visto Carlotta

La ragazza

Sono partiti gli accertamenti sul cadavere di Carlotta Benusiglio, la stilista di 37 anni ritrovata impiccata la mattina del 31 maggio 2016 a un albero dei giardinetti di piazza Napoli, lungo la circonvallazione esterna di Milano.

C'è stata la riesumazione del corpo per permettere i nuovi accertamenti medico legali per far luce sul giallo. La salma della giovane è stata riesumata e trasferita all’istituto di medicina legale del policlinico San Matteo di Pavia dove sarà effettuata una tac necessaria per accertare le cause del decesso e in particolare verificare la presenza di lesioni sulle ossa del collo.

Secondo i familiari della vittima, rappresentati dall’avvocato Gian Luigi Tizzoni, Carlotta non si sarebbe suicidata. Dubbi suscitati soprattutto dalla posizione del cadavere al momento del ritrovamento: la 37enne aveva una sciarpa stretta al collo e legata a un ramo dell’albero, ma i suoi piedi toccavano terra. I sospetti dei familiari ricadono sul fidanzato Marco Venturi, l’ultimo ad aver visto Carlotta viva: l’uomo, che aveva trascorso tutta la notte con lei, è ora indagato dal pm Gianfranco Gallo per omicidio volontario aggravato.

Gli esiti degli accertamenti disposti dal gip Alfonsa Ferraro con la formula dell’incidente probatorio per 'cristallizzare' i risultati in vista di un eventuale processo saranno noti tra circa una settimana. Alle verifiche partecipano anche gli esperti nominati dalla procura, i consulenti della famiglia Benusiglio e quelli nominati della difesa dell’indagato rappresentata dall’avvocato Andrea Belotti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stilista morta impiccata in piazza Napoli, riesumato il corpo: si indaga ancora

MilanoToday è in caricamento