menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il questore

Il questore

Si è insediato il nuovo questore, Marcello Cardona: "Accoglienza vuol dire sicurezza"

Per il neoquestore, "prossimità non deve essere uno slogan" e "bisogna proseguire con umiltà"

Si è insediato il neoquestore di Milano, Marcello Cardona. Cardona, 61 anni, sposato, due figlie, è in polizia dall'81. Dal '82 al '95 ha operato a Milano negli uffici della Criminalpol come vice dirigente svolgendo complesse indagini sul crimine organizzato.

E' stato questore di Livorno e Catania. Presentandosi alla stampa, ha sottolineato come intenda proseguire nell'esperienza fin qui maturata nel capoluogo lombardo in tema di sicurezza, precisando che un ruolo cruciale lo avranno i Commissariati. "Devono essere un punto di riferimento, luoghi in cui andare, chiedere e ottenere immediatamente sicurezza".

Per il neoquestore, "prossimità non deve essere uno slogan" e "bisogna proseguire con umiltà" sulla scorta di un "quadro soddisfacente". "La gente vuole vedere poliziotti sempre disponibili - ha sottolineato - e scopo è dare voce anche al cittadino che non ha voce e ha il diritto di avere attorno a sé una sicurezza vera. Principalmente cercheremo di parlare con la gente".

Il questore ha parlato anche del tema dell'immigrazione. "L'accoglienza non è solo il permesso di soggiorno. Per me come uomo - ha detto Cardona - è un impegno serio. Ho visto sbarchi e drammi umani con i miei occhi mentre ero Catania. L'accoglienza serve anche ad avere una sicurezza maggiore. L'Italia ha già fatto tanto e tanto dobbiamo ancora fare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento