Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Ortomercato / Via del Turchino

Giovani: 24 mini-alloggi a 300 euro al mese in cambio di volontariato sociale

Per Capelli (delegato alle politiche giovanili) è "una risposta concreta a una diffusa domanda di abitazione". Progetto gestito da associazioni (tra cui l'Arci) con soldi dello Stato

Le case di via del Turchino

E' stato aperto il bando per l'ospitalità solidale, un progetto per selezionare 24 persone (tra i 18 e i 30 anni) a cui assegnare altrettanti alloggi "sottosoglia" nei quartieri popolari Ponti e Ca' Granda. A gestire il progetto tre organizzazioni: Arci, Dar Casa e Cooperativa sociale comunità progetto.

Gli alloggi sottosoglia sono troppo piccoli per essere inseriti nelle graduatorie di edilizia popolare. Sono quindi inutilizzati. Assegnarli ai giovani significa, almeno nelle intenzioni del comune, rivitalizzare i quartieri e favorire la coesione sociale: l'assessore al demanio Daniela Benelli, al proposito, parla di "opportunità unica per i giovani, da cogliere". E secondo Alessandro Capelli (delegato alle politiche giovanili) "la difficoltà di trovare casa a condizioni accessibili è tra le sfide più complesse che i giovani si trovano ad affrontare: si sperimenta una concreta risposta a una diffusa domanda di abitazione e si investe sull'idea che ragazze e ragazzi siano risorse straordinarie per migliorare i quartieri dove vivono".

GLI APPARTAMENTI DISPONIBILI - Tredici appartamenti sono in via del Turchino 18/20/22 (tra i 23 e i 24 metri quadrati). Sei appartamenti sono in via Demonte 8 (23 metri quadrati). Infine cinque appartamenti sono in via Monte Rotondo 10 (26 metri quadrati). Ma ci sono anche tre spazi comuni che verranno assegnati per attività di "vicinato sociale".

FINANZIAMENTI STATALI - Il dipartimento della gioventù della presidenza del consiglio eroga fondi per 430 mila euro con cui verranno ristrutturati e arredati gli spazi. Il bando apre il 30 giugno e resta aperto fino a 7 agosto.

REQUISITI - Possono fare domanda i giovani (18-30 anni) con reddito non superiore a 1.500 euro. Esclusi però i giovani assunti a tempo indeterminato. Una commissione composta da membri delle tre associazioni sceglierà i vincitori anche in seguito a colloqui con i candidati.

ONERI - I giovani pagheranno 300 euro al mese per gli spazi e dovranno dedicare almeno 10 ore al mese nel volontariato in attività di intervento sociale realizzate nel quartiere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani: 24 mini-alloggi a 300 euro al mese in cambio di volontariato sociale

MilanoToday è in caricamento