Cronaca

"Sala a processo? Falsario dimettiti": gli striscioni di Casa Pound contro il sindaco Beppe

Il riferimento è al rinvio a giudizio chiesto dalla Procura per il reato di falso ideologico

Uno degli striscioni (Ansa)

Diversi striscioni contro il sindaco di Milano Giuseppe Sala sono stati affisi nella città. "Sala a processo? Falsario dimettiti": è quanto si legge sugli striscioni realizzati da CasaPound Italia nelle principali zone. Il riferimento è al rinvio a giudizio del sindaco chiesto dalla Procura per il reato di falso ideologico e materiale in atto pubblico.

"Torniamo a chiedere - dichiara Angela De Rosa, portavoce cittadina del movimento - le dimissioni del Sindaco che ha già dimostrato di non essere degno di amministrare Milano".

"Sala - continua De Rosa - è più interessato a tessere rapporti di comodo con l'estrema sinistra per alimentare il business dell'immigrazione e a spacciare Milano come città dell'accoglienza e dell'integrazione, che non a preoccuparsi dei problemi dei milanesi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sala a processo? Falsario dimettiti": gli striscioni di Casa Pound contro il sindaco Beppe

MilanoToday è in caricamento