menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Degrado nei palazzi popolari

Degrado nei palazzi popolari

Case popolari, contributo regionale ad Aler. E arrivano le telecamere

Deciso un finanziamento di 66 milioni di euro. Aler venderà circa il 10% del suo patrimonio immobiliare

Dopo le polemiche sul boom di occupazioni abusive nelle case popolari milanesi, la regione decide un contributo straordinario per l'Aler di Milano. Si parla di 66 milioni di euro, necessari per il riequilibrio economico-finanziario dell'azienda. La regione controllerà la riduzione di sprechi, la riorganizzazione aziendale e il miglioramento dell'efficienza.

"Se Aler venderà anche meno del 10% dei suoi alloggi - spiega il consigliere regionale Fabio Altitonante (Fi) - ricaverebbe almeno 300 milioni da reinvestire sulle manutenzioni e sulle ristrutturazioni delle case vuote. E gli inquilini potrebbero comprare casa a un prezzo comunque ridotto".

Una parte del finanziamento verrà destinata alla telesorveglianza. Si tratta di 500 mila euro, spalmati in cinque anni, per installare telecamere nei palazzi dell'Aler. L'idea - accolta dal consiglio regionale - è di Riccardo De Corato (Fdi): "Si sta diffondendo una vera e propria ondata di criminalità e illegalità, spesso anche alla luce del giorno", dichiara De Corato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento