Case popolari: assegnazione immediata dopo sgombero, anche se vanno fatti lavori

Una piccola "rivoluzione" da Regione Lombardia

Case popolari

Duemila alloggi popolari saranno assegnati con procedure amministrative accelerate. Il provvedimento, varato dalla giunta di Regione Lombardia, riguarda sia le assegnazioni tramite graduatoria sia quelle transitorie per chi è in emergenza abitativa. Tra i provvedimenti quello che consente di assegnare immediatamente un alloggio dopo lo sgombero da occupanti abusivi: Aler e Comuni sono autorizzati a farlo, compresi gli appartamenti che in teoria non sarebbero assegnabili subito perché hanno bisogno di interventi di manutenzione.

Si tratta di una novità importante: finora questo era consentito solo in deroga, e per limitati interventi di carattere sperimentale. "Sono soddisfatto perché questa misura dà una risposta immediata alle aspettative di tutte quelle famiglie che legittimamente attendono l'assegnazione di una casa popolare", commenta l'assessore regionale alla casa Stefano Bolognini: "Un aiuto esteso anche a chi ha subito una procedura di sfratto e ha bisogno di trovare con urgenza una sistemazione per se' e per la propria famiglia". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Recentemente il consiglio regionale, con un ordine del giorno, si era espresso chiedendo appunto la rapida assegnazione degli alloggi disponibili. Per velocizzare i tempi "viene consentito - chiarisce Bolognini - a tutti i Comuni lombardi di gestire le situazioni di emergenza abitativa con l'assegnazione dei servizi abitativi transitori. Fino al 31 dicembre prossimo potranno derogare a determinati vincoli, attualmente vigenti, fermo restando il rispetto delle norme generali riguardanti le assegnazioni stesse". Attualmente in graduatoria ci sono 22.500 nuclei familiari che aspettano una casa popolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Milano, ecco lo store di Off-White in pieno centro: è il brand per cui tutti si mettono in fila

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento