Cronaca

Emergenza casa: Pisapia chiede al governo i poteri straordinari

Secondo il sindaco di Milano, i primi cittadini dovrebbero essere commissari straordinari sulla casa

Giuliano Pisapia

Un appello al governo Renzi, che non si è ancora insediato, viene dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Che chiede che i sindaci dei comuni italiani diventino "commissari straordinari per quanto riguarda la casa". Un'emergenza grave, per Pisapia, che solo i sindaci conoscono fino in fondo. Un commissario straordinario ovviamente avrebbe più poteri di un semplice sindaco e potrebbe prendere decisioni più in fretta.

A Milano l'emergenza è visibile soprattutto nelle assegnazioni in deroga: passano ormai mesi da quando vengono decise sulla carta a quando vengono effettivamente concretizzate. E questo provoca sfratti di famiglie che hanno in tasca la lettera d'assegnazione, ma non un mazzo di chiavi.

E su Aler, l'azienda che oltre a essere proprietaria di alcune case popolari gestisce anche quelle di proprietà del comune di Milano, è ormai decisa la nuova società insieme alla regione. Non è ancora stabilito però quale sarà la forma societaria. "L'importante è l'obiettivo che vogliamo raggiungere insieme", ha affermato Pisapia nel pomeriggio di venerdì. "Cioè che ci sia una gestione condivisa di tutte le case popolari, per rendere un servizio più efficiente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza casa: Pisapia chiede al governo i poteri straordinari

MilanoToday è in caricamento