rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Milano, il comune incassa 63 milioni vendendo 15 caserme allo Stato

Cedute cinque stazioni dei carabinieri e dieci commissariati di polizia

Un totale di 63,2 milioni di euro è stato incassato dal Comune di Milano grazie alla vendita di 15 caserme, attualmente in uso alle forze dell'ordine, allo Stato. L'atto di compravendita è stato siglato dall'amministrazione comunale e da Invimit Sgr, società immobiliare controllata dallo Stato.

Delle 15 caserme cedute, cinque sono stazioni dei carabinieri e dieci commissariati di Polizia. "Ci è sembrato molto utile vendere degli immobili che non rientrano nei programmi di utilizzo per le nostre funzioni istituzionali e che quindi continueranno nel tempo ad ospitare le forze dell'ordine", ha evidenziato l'assessore al Demanio, Roberto Tasca.

La vendita è stata fata approfittando di una possibilità prevista dall'ordinamento vigente, "perseguendo così l'interesse economico del Comune e garantendo la continuità del lavoro prezioso di chi si occupa della nostra sicurezza", come ha voluto specificare Tasca.

Delle 15 caserme cinque sono stazioni dei Carabinieri e dieci commissariati di Polizia. Si tratta delle stazioni dell'Arma della Barona, Gratosoglio, Porta Nuova, Greco e Musocco. I commissariati invece sono quelli di Villa San Giovanni, Mecenate, Primaticcio, Bonola, Comasina, Lambrate, Porta Genova, Quarto Oggiaro, Scalo Romana e Certosa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, il comune incassa 63 milioni vendendo 15 caserme allo Stato

MilanoToday è in caricamento