Cronaca Casoretto / Via Casoretto

Silvia Romano finalmente libera: Casoretto in festa tra musica e urla di gioia

Il quartiere della giovane cooperante ha reagito così alla notizia della sua liberazione dopo un anno e mezzo di prigionia

Silvia Romano e la festa sui balconi (foto da Fb/Maria Pia Annibale)

Balconi pieni di gente affacciata, canzoni che inneggiano alla libertà, campane a festa e lacrime di gioia. Così il quartiere Casoretto di Milano, dove Silvia Romano abita, ha celebrato la notizia della sua liberazione, dopo un anno e mezzo di prigionia, e poi quella dell'arrivo in Italia.

I vicini della giovane cooperante hanno manifestato la propria gioia anche con applausi e canti, dimostrando il profondo affetto nei confronti della ragazza, rapita in Kenya il 20 novembre 2018, nel villaggio di Chakama, a 80 chilometri da Malindi, mentre lavorava per la onlus 'Africa Milele'. 

In un periodo difficile per la città, così come per tutta l'Italia, i residenti del quartiere e moltissimi milanesi sono rimasti commossi dall'annuncio del rilascio della cooperante. Una notizia bellissima che ha infuso speranza. Domenica pomeriggio Silvia è arrivata nell'aeroporto di Fiumicino a Roma, da cui poi raggiungerà Milano, dove sono in tanti ad aspettarla.

I sentinelli di Milano, al momento dell'arrivo della ragazza in Italia - le 14 di domenica - hanno lanciato un flashmob: i milanesi che hanno aderito si sono affacciati a balconi e finestre e fare un grande applauso per dire 'bentornata' alla ragazza. I vicini del Casoretto hanno battuto le mani a lungo e alcuni hanno dato voce alla propria gioia anche dalle strade. Sui palazzi sono comparsi diversi striscioni e palloncini. 

La reazione della famiglia Romano

Sabato, le prime parole del papà di Silvia Romano, Enzo, all'agenzia Ansa, sono state di stupore e incredulità: "Lasciatemi respirare, devo reggere l'urto. Finché non sento la voce di mia figlia per me non è vero al 100%. Devo ancora realizzare, mi lasci ricevere la notizia ufficialmente da uno dei mie referenti".

Soddisfazione anche da Palazzo Marino e Regione

"La nostra concittadina Silvia Romano è libera! In un momento così difficile - ha detto il sindaco Beppe Sala - questa notizia è ancor più straordinaria. Ho appena sentito i suoi familiari e ho trasmesso loro l’affetto e la gioia dei milanesi. Grazie a chi ha lavorato silenziosamente per riportarla a casa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silvia Romano finalmente libera: Casoretto in festa tra musica e urla di gioia

MilanoToday è in caricamento