menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soccorritori mentre rianimano il giovane

I soccorritori mentre rianimano il giovane

Dramma a Cassano: ragazzino si tuffa nell'Adda e resta incastrato sott'acqua per oltre un'ora

È successo nella tarda mattinata di sabato 19 maggio, il giovane è gravissimo

È rimasto sott'acqua per oltre un'ora. Poi è stato individuato e tratto in salvo dai vigili del fuoco. Ora lotta tra la vita e la morte all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo il ragazzino di 17 anni che nella tarda mattinata di sabato 19 maggio si è tuffato nel canale Muzza a Cassano d’Adda, corso d’acqua artificiale che collega l'Adda alla centrale termoelettrica.

Tutto è accaduto intorno alle 12 quando il giovane che si trovava insieme a tre ragazzini suoi coetanei, tutti italiani, si è tuffato insieme agli amici nel corso d'acqua. Due ragazzi sono riemersi e tornati a riva, mentre il 17enne è stato trascinato via dalla corrente.

Video: soccorsi sul posto

Subito i giovani hanno lanciato l'allarme e sono intervenuti i sanitari del 118 con un'ambulanza e l'elicottero. Il 17enne è stato individuato dai soccorritori oltre un chilometro più a valle: a due metri di profondità, sotto una griglia della centrale termoelettrica. Estratto dai vigili del fuoco, è stato affidato ai sanitari del 118 che lo hanno accompagnato con l'elisoccorso al pronto soccorso dell'ospedale Papa Giovanni di Bergamo con manovre rianimatorie in corso. Le sue condizioni sono disperate. I ragazzini che erano con lui sono stati accompagnati in caserma dai carabinieri di Cassano d'Adda che stanno ricostruendo la vicenda. 

AGGIORNAMENTO: Il ragazzo è morto (qui i dettagli).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento