Cava di Cambiago, accelerazione sulla bonifica: incontro tra Comune e Regione

Soprannominata "Lago Nero". Notizia attesa da anni

Accordo raggiunto tra Regione Lombardia e il Comune di Cambiago per il futuro della Cava Gerri, soprannominata anche "lago nero". Si sono incontrati martedì mattina l'assessore all'Ambiente e Clima di Regione Lombardia, il Sindaco e l'assessore ai Servizi sociali del Comune di Cambiago.

L'area si estende per circa 8 mila mq e si inserisce in un contesto agricolo. Consiste principalmente in melme affioranti composte da una crosta superficiale; in riporti impregnati intervallati a terre nerastre; e in riporti di varia natura, prevalentemente argillosi, ghiaioso-sabbioso provenienti da escavazioni con ridotti apporti di laterizi e rifiuti vari. 

"Cava Gerri rappresenta uno dei siti prioritari nel piano bonifiche di Regione Lombardia - ha spiegato l'assessore all'Ambiente -. Conosciamo la sua storia ed è di primaria importanza poter risanare questa area. Abbiamo affrontato questa mattina i temi riguardanti la bonifica o la messa in sicurezza dell'area con il Sindaco e abbiamo raggiunto un accordo sulla preferenza della messa in sicurezza permanente tramite un sistema di chiusura a sarcofago dell'area, come richiesto dal Comune, rispetto all'asportazione dei rifiuti".

Il Comune procederà con l'istanza di finanziamento per il progetto di messa in sicurezza della Cava, al quale seguirà poi la gara per l'affidamento del progetto, la convocazione della conferenza dei servizi per ottenere l'approvazione tecnica del progetto e l'inizio dei lavori che contiamo possa avvenire per il 2022. L'obiettivo generale è quello di accelerare i processi di bonifica al fine di recuperare le aree degradate, ridurre il consumo di suolo e in questo caso di eliminare le molestie olfattive che da anni disturbano la popolazione di Cambiago. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento