menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Non si trovano sei cavalli ex trottatori

Non si trovano sei cavalli ex trottatori

Sei cavalli da trotto scomparsi: si teme un "giro" illegale per le macellerie

Ceduti da un privato a un demolitore di Quintosole, ne è stato ritrovato solo un settimo

Sei cavalli da trotto sono scomparsi. Facevano parte di un "lotto" di sette animali, venduti per 2.300 euro da un privato di Vigone (Torino) a un demolitore di Milano, che opera a Quintosole, nella periferia sud, dove il settimo cavallo è stato ritrovato dai carabinieri. Tutto è partito da un esposto del privato venditore, che ha lamentato di non essere stato pagato dal demolitore. Così le forze dell'ordine sono intervenute. Il demolitore ha riferito di avere ceduto gli altri sei animali a un terzo soggetto, senza però rivelarne l'identità.

La storia è stata "scoperchiata" lunedì 25 novembre, quando l'Asl si è recata sul posto. Trovando, come riferisce il "Corriere", il settimo cavallo oltre ad altri tre, di proprietà del demolitore, di cui però mancavano i documenti. Venerdì, infine, i carabinieri del Nas hanno eseguito il sequestro penale. Trovando i cavalli legati alle catene e senza cibo a disposizione: cosa che ha fatto scattare anche la denuncia per maltrattamento.

Proseguono le indagini per capire che fine abbiano fatto i sei cavalli ex trottatori di cui si sono perse le tracce. C'è infatti la possibilità che siano stati ceduti nell'Europa dell'Est, da dove succede che poi rientrino in Italia o sotto forma di carcassa o con nuovi documenti che, classificandoli come animali da reddito e non più sportivi, consentano la fine in un macello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento