menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine della cena (foto FB, Isabella Cingolani)

Un'immagine della cena (foto FB, Isabella Cingolani)

La seconda "cena in bianco" in piazza XXV aprile

Circa mille persone all'appuntamento (reso celebre a Parigi) con una sola regola: tutto rigorosamente bianco. E alla fine nessuna traccia del "passaggio"

Si è ripetuto l'esperimento della "Cena in bianco". L'evento auto-organizzato si è tenuto quest'anno in piazza XXV aprile (dopo l'estate del 2012, ma anche dopo una suggestiva cena al buio ai sotterranei del metrò di Porta Venezia) ed è stato chiamato "La camera chiara" in omaggio al celebre saggio sulla fotografia di Roland Barthes.

Come al solito la regola era quella di portare tutto ciò che serve per la cena, dai tavoli alle sedie ai piatti e alle posate, e di svanire a fine serata senza lasciare alcuna traccia del proprio passaggio, anche per una questione di rispetto dello spazio pubblico.

Per aggiungere un po' di mistero, il luogo dell'appuntamento è stato tenuto segreto fino al giorno stesso della cena. Ed è stato un successo: ha partecipato circa un migliaio di persone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento