Cronaca

Cernusco sul Naviglio, se la “green economy” fa un passo avanti

Partiranno a fine agosto, dopo il sì della Giunta, i lavori per installare il fotovoltaico sui tetti di edifici cittadini. Risparmio energetico, economico e abbattimento dei livelli di inquinamento

 

Scuola via Manzoni

Cernusco Sul Naviglio è sempre più avviata a diventare una città verde: con l'approvazione della Giunta parte infatti il progetto che porterà alla costruzione di impianti fotovoltaici sui tetti di alcune strutture pubbliche cittadine. Il progetto, che nato dalla collaborazione tra Cernusco Verde, la società che si occupa dei servizi pubblici locali dalla manutenzione del verde alla gestione dei parcheggi e Carbotermo, un'azienda che opera nel settore energetico dal 1951, vedrà la realizzazione di ben quattro impianti.

I siti selezionati al momento sono la scuola materna di Via Dante, la palestra della scuola elementare di Via Manzoni, la scuola materna di Via Don Milani ed il deposito comunale di Via Colombo. Quest'iniziativa mira ad unire il risparmio energetico e quello economico e si prospetta avere anche un notevole impatto sui livelli di inquinamento. Attualmente non ci sono ancora cantieri aperti in città, il progetto esecutivo verrà infatti consegnato solamente il 23 agosto, mentre i lavori per la costruzione degli impianti curati dalla Cernusco Verde dovrebbero iniziare a settembre e concludersi entro ottobre, rendendoli così operativi entro la fine dell'anno.

Scuola via Dante


Secondo il Dottor Albani, portavoce della Cernusco Verde, si tratta di un progetto pilota, finalizzato a verificare l'uso concreto di queste nuove tecnologie, a cui potrebbero seguire altri impianti analoghi. I pannelli solari dovrebbero riuscire a sviluppare energia pari a circa 80 kw permettendo così di coprire gran parte del fabbisogno energetico delle strutture su cui sono posizionati. Per la città si tratta dell'ennesimo passo avanti nel cammino verso un sempre maggiore rispetto dell'ambiente, che segue ad altri importanti progetti nati per rendere effettivi gli impegni assunti durante la campagna elettorale del 2007.

Scuola don Milani

Tra le iniziative più importanti spiccano:

1.l'introduzione di un nuovo regolamento edilizio che consente di costruire solamente in classe energica "B" ed "A"
2.l'apertura dello sportello Infoenergia operativo presso la biblioteca comunale che si occupa di fornire consulenze ai cittadini che vogliono ristrutturare la propria abitazione nel rispetto dell'ambiente
3.la promozione nelle scuole circa l'importanza del rispetto dell'ambiente
4.il bando per la gestione calore che con lo strumento di una "Esco" - Energy Service Company. Si tratta di una società che punta a migliorare l'efficienza energetica con interventi mirati, ha consentito il rinnovamento degli impianti e un notevole risparmio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cernusco sul Naviglio, se la “green economy” fa un passo avanti

MilanoToday è in caricamento