rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Cesano Boscone / Via Turati

Cesano Boscone, quando i cittadini sono “fai da te”

Comprano catrame e badili e riempiono le buche dopo essersi (invano) appellati all'Aler cui spetta la manutenzione dei vialetti. Ecco l'iniziativa dei cittadini del quartiere Tessera

Fra i due litiganti, il terzo gode – si dice. A Cesano Boscone, invece, il terzo s'è dovuto rimboccare le maniche. Dopo mesi di tira e molla fra il Comune e l'Aler che doveva riparare le strade dalle buche, i cittadini hanno deciso per il “fai da te”. Hanno comprato badili e catrame e si sono messi a “tappare” le buche nel quartiere Tessera.

Senza attendere la risoluzione dello scontro tra le istituzioni, il comitato di quartiere ha acquistato una decina di sacchi di catrame per sistemare la pavimentazione del piccolo tratto (circa 20 metri) che collega via Turati con l'accesso ai box interrati del quartiere, diventato impraticabile a causa delle buche. E lo scorso 16 marzo, gli abitanti del quartiere si sono armati di pale e hanno coperto tutte le buche del manto stradale del vialetto privato interno.

“I volontari del Tessera – sostengono i rappresentanti del comitato di quartiere – si augurano che il loro intervento rimanga un’eccezionale soluzione di emergenza e che Aler si occupi degli annosi problemi del quartiere”.

“Più volte i vertici dell’azienda regionale, soprattutto durante la campagna elettorale per le amministrative – spiega il sindaco Vincenzo D’Avanzo – sono venuti a Cesano promettendo interventi al Tessera. Alle parole, però, non sono seguiti i fatti e tutto è finito nel dimenticatoio. Il Comune si era reso disponibile a farsi carico dei lavori, a patto che Aler avviasse un piano di interventi di ristrutturazione sugli edifici e rispondesse alle nostre richieste sulle politiche per la casa”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesano Boscone, quando i cittadini sono “fai da te”

MilanoToday è in caricamento