Cronaca

San Raffaele, l'università chiude. Al suo posto un altro ateneo

E' il progetto del proprietario dell'ospedale Rovelli: dal 2014 salta l'accordo con l'ateneo Vita Salute, che ha un cda "blindato". Ci sarà un'altra università

L'università Vita-Salute è destinata a morire. Fondata da don Verzé nel 1996, in pohi anni ha raggiunto la vetta dei migliori atenei privati, ma ora Giuseppe Rotelli, l'imprenditore che ha acquistato il San Raffaele, ha fattto sapere di avere "promosso la costituzione di una nuova università che sostituirà l'attuale".

Primo passo, non rinnovare nel 2014 l'accordo con l'ospedale, presupposto dirimente visto che la quasi totalità dei sessanta docenti di medicina è anche primario o clinico nel complesso sanitario. E poi il via al nuovo ateneo.

Il motivo sembra da ricercarsi nel fatto che Rotelli non può inserire suoi nomi all'interno del consiglio d'amministrazione dell'università, perché lo statuto è blindatissimo: solo l'associazione Monte Tabor (i 'fedelissimi' del fondatore) può intervenire nelle scelte e nelle nomine dell'ateneo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Raffaele, l'università chiude. Al suo posto un altro ateneo

MilanoToday è in caricamento