Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Mediglia

Trecento persone a ballare nella discoteca "abusiva": chiuso (e sequestrato) il locale

Blitz della polizia a Mediglia. Chiuso in circolo ricreativo trasformato in discoteca

La discoteca durante l'intervento della polizia

Nessuna licenza. Nessuna autorizzazione. E, almeno così sembra, nessuna comunicazione dell'apertura. 

La polizia ha sequestrato, e chiuso, un circolo ricreativo a Mediglia, nei pressi del lago Bellaria. I sigilli sono scattati nella notte tra sabato e domenica, quando i poliziotti sono entrati nella struttura e hanno trovato circa trecento persone in quella che è sembrata a tutti gli effetti una discoteca. Una discoteca che, però, stando agli accertamenti della Questura, era totalmente abusiva perché - spiegano da via Fatebenefratelli in una nota - senza "le prescritte autorizzazioni". 

Nel corso del sopralluogo i poliziotti hanno trovato un tavolino con una cassa all'ingresso, mentre hanno constatato l'assenza delle norme di sicurezza, come segnali per l'evacuazione e luci di emergenza. Inoltre, spiega la Questura, è stato scoperto anche "un serbatoio Gpl da 1.750 m3 del quale non risulta inoltrata alcuna Scia ai vigili del fuoco". 

"Viste le gravi carenze in materia di sicurezza" e per evitare che il locale potesse continuare a lavorare, gli agenti hanno sequestrato preventivamente la struttura e hanno denunciato il presidente dell'associazione che gestisce il circolo ricreativo per "l'apertura del locale in assenza della verifica sull'agibilità da parte dell'autorità". Lo stesso gestore è stato anche indagato - si conclude la nota della polizia - "per l'apertura dell'esercizio pubblico in assenza della licenza comunale".

Foto - La discoteca sequestrata dalla polizia

discoteca abusiva questura-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trecento persone a ballare nella discoteca "abusiva": chiuso (e sequestrato) il locale

MilanoToday è in caricamento