Cronaca via milano

Sequestrato il locale a luci rosse

Diverse violazioni burocratiche ma anche preservativi non usati e soppalchi pericolosi per i privé

Polizia, vigili del fuoco e polizia locale di Opera

Un locale a luci rosse, il Bikini di Opera, è stato sequestrato per varie violazioni di legge. L'operazione è stata messa in atto dalla polizia, dai vigili del fuoco e dalla polizia locale. Sono state riscontrate varie irregolarità amministrative, tra cui la licenza di somministrazione di alcolici. Lo riferisce il "Corriere".

Il locale, che era registrato sotto forma di associazione, al suo interno dava segno di consentire comportamenti ai limiti della legge. Le forze dell'ordine hanno trovato profilattici non usati, ma anche privé ricavati peraltro in luoghi pericolosi come i soppalchi. Sorpresi diversi clienti in maschera (il mese di febbraio era dedicato al fetish) che verranno ascoltati insieme alle ragazze che lavoravano all'interno del locale: c'è da capire se fossero in regola con le normative sul lavoro e soprattutto se si limitavano a ballare o si concedevano ad altro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato il locale a luci rosse

MilanoToday è in caricamento