rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Video

"Basta morti": in più di mille bloccano Milano (e qualcuno rischia di investirli)

Quattro gli incroci bloccati da chi è sceso in strada per una città a portata di ciclisti e pedoni

Manifestazione di ciclisti (e non) in tutto il centro di Milano. “Adesso fermiamo la città”, questo lo slogan per la protesta dei cittadini che hanno chiesto al comune strade più sicure per bici e pedoni. Caos per le strade: in viale Bianca Maria litigi e insulti, alcune persone a bordo di motorini hanno sfondato il blocco di manifestanti rischiando di investirli.

I manifestanti hanno bloccato quattro incroci strategici per la viabilità: proprio viale Bianca Maria (angolo Mascagni), viale Beatrice d'Este (angolo Melegnano), viale di Porta Vercellina (angolo Biffi) e Bastioni di Porta Nuova (angolo Solferino); qui la concentrazione maggiore di persone.

Migliaia le persone che hanno aderito, con cartelloni che recitavano “Basta morti in strada”, per non dimenticare le vittime a Milano dall’inizio dell’anno: cinque ciclisti e otto pedoni, ultima in ordine di tempo Nina Pansini.

“La città deve fermarsi per ripartire al ritmo giusto: quello delle persone, prima della velocità e del profitto a ogni costo”. Le richieste di chi è sceso in strada sono la città a 30 km/h, le strade scolastiche in prossimità di ogni scuola e in generale una città ciclabile che elimini anche il problema dei parcheggi selvaggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Basta morti": in più di mille bloccano Milano (e qualcuno rischia di investirli)

MilanoToday è in caricamento