menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il Cie di via Corelli? Inumano, va chiuso immediatamente"

Lunedì mattina i rappresentanti di Sinistra Ecologia Libertà, Arci Milano, Antigone, Naga e Camera Penale hanno visitato il Cie (Centro identificazione ed espulsione, di via Corelli)

Lunedì mattina i rappresentanti di Sinistra Ecologia Libertà, Arci Milano, Antigone, Naga e Camera Penale hanno visitato il Cie (Centro identificazione ed espulsione, 'teatro' di recenti rivolte subito sedate) di Via Corelli. «L'85% dei costretti in Corelli arriva direttamente dalle carceri mentre quasi tutti gli arrivi a Lampedusa hanno diritto di asilo - sostiene il deputato di Sel Daniele Farina -, quindi che ce ne facciamo di strutture come i Cie? Non servono a nulla e vanno aboliti».

«Bisogna attrezzarsi per le sfide che l'immigrazione ci pone oggi e quindi non è sufficiente abrogare la Bossi-Fini. È tutto l'impianto che deve essere ripensato», prosegue. «Molti degli ospiti presenti stamattina nel Cie arrivano dal circuito carcerario e ritengono preferibile tornare in carcere piuttosto che rimanere in via Corelli», commenta Valeria Verdolini Presidente lombarda di Antigone.

«In un momento in cui si discute palesemente dell'inumanità delle nostre carceri, queste parole ci fanno capire come il Cie debba essere priorità nell'agenda di tutti, in quanto avamposto delle violazioni dei diritti».

«Noi abbiamo da tempo sotto osservazione la drammaticità dei Cie. In essi vengono limitati gravemente i diritti e le libertà degli internati che possiamo chiamare reclusi tanto la struttura di via Corelli sia assimilabile a un carcere», dichiara Salvatore Scuto, presidente della Camera Penale di Milano «l'attuale legislazione deve essere superata con interventi correttivi per un maggiore controllo giurisdizionale, una riduzione dei tempi di intervento, un maggiore collegamento tra questura e prefettura».

«Corelli, come tutti i Cie, rappresenta un vulnus nel nostro sistema democratico. Sabato eravamo alla manifestazione in difesa della nostra Costituzione i cui principi troppo spesso non valgono per i nuovi cittadini>> conclude Anita Pirovano, Coordinatrice Provinciale Sel.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento