menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vista dal Duomo della principale piazza Milanese

Vista dal Duomo della principale piazza Milanese

"Sole24ore": Milano prima per tenore di vita, ma (quasi) ultima per ordine pubblico

In classifica generale Milano è al decimo posto e sale di sette posti rispetto all'analoga rilevazione del 2012

Prima per tenore di vita, quasi ultima per ordine pubblico. E' quanto emerge per Milano dalla classifica del Sole 24 Ore sulla qualità della vita nei capoluoghi di provincia italiani.

In classifica generale Milano è al decimo posto e sale di sette posti rispetto all'analoga rilevazione del 2012. Un successo quindi, si può dire. La classifica è guidata, quest'anno, da Trento che si è "scambiata" posizione con Bolzano (scesa al secondo posto).

Milano è la prima città lombarda in classifica (ma attenzione: non viene considerata la provincia di Monza e Brianza). Bisogna scendere al 33simo posto per trovare un'altra lombarda (Bergamo).

Sul tenore di vita, Milano si conferma al primo posto in Italia, seguita da Trieste. E' quindicesima però nel sotto-parametro dei consumi e penultima (com'era ovvio) nel sotto-parametro del costo delle case al metro quadro (più cara è soltanto Roma). E' seconda nei depositi bancari per abitante (una media di quasi 40 mila euro a testa) e nell'importo medio delle pensioni (unica città d'Italia a superare i mille euro). Ha registrato una inflazione tra le più basse del Paese (0,3%) ed è in testa nel valore aggiunto pro capite (più di 37 mila euro).

Terzultimo posto invece sull'ordine pubblico, come nel 2012: peggio solo Torino e Pescara. Nella media le estorsioni (quasi 10 ogni 100mila abitanti), male i furti d'auto (370,91 ogni 100mila abitanti contro una media di poco più di 120), le truffe (222 contro 182) e i furti in casa (574 contro 381). Pessimo il risultato sugli scippi (875 contro 225). Un risultato, quello sull'ordine pubblico, che dà il "la" alla polemica con l'ex vicesindaco Riccardo De Corato, ora all'opposizione in Fratelli d'Italia, che attacca la giunta: "Militari nelle strade, nuclei speciali dei vigili, straordinari per le forze di polizia, 30 caserme nelle periferie, antifurti nei negozi, videosorveglianza sui taxi: tutte cose che avevamo introdotto e che il centrosinistra ha cancellato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Come sarà la nuova piazzale Loreto

  • Coronavirus

    Bollettino coronavirus, i dati di martedì 11 maggio a Milano e in Lombardia

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento