Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

E' morto Claudio Abbado

Il celebre direttore d'orchestra aveva quasi 81 anni. Di recente la nomina a senatore a vita

Claudio Abbado

E' morto a Bologna Claudio Abbado, aveva quasi 81 anni. Milanese, era uno dei più illustri direttori d’orchestra del mondo, già direttore musicale della Scala, della Staatsoper di Vienna e direttore artistico dell’Orchestra Filarmonica di Berlino.

Figlio d'arte: il padre Michelangelo era violinista e vicedirettore del conservatorio, la madre Maria Carmela Savagnone era pianista, il fratello maggiore Marcello è stato compositore e direttore del conservatorio.

Il debutto alla direzione d'orchestra nel 1959 a Trieste. Nel 1960 l'esordio alla Scala. E' del 1966 la sua prima opera in cartellone (I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini). Nel 1969, a 35 anni, è nominato direttore musicale della Scala. Nel 1986 lascia la Scala: gli succederà Riccardo Muti. La decisione spacca in due la comunità musicale milanese e italiana.

Dopo la Scala va alla Staatsoper di Vienna (è nominato direttore musicale generale della città) e poi alla Berliner Philarmoniker, succedendo a Herbert Von Karajan: è tuttora l'unico direttore non germanofono della prestigiosissima orchestra tedesca.

Dopo più di 25 anni, il 30 ottobre 2012 è tornato sul palco scaligero. E il suo ritorno è stato trionfale: ovazione dal Loggione, pubblico in piedi, entusiasmo alle stelle per oltre un quarto d'ora dopo la fine del concerto.

Il 30 agosto 2013 viene nominato senatore a vita: a dicembre rinuncia allo stipendio da senatore per devolverlo alla scuola di Musica di Fiesole a sostegno di borse di studio. Le sue condizioni di salute erano da tempo piuttosto precarie e una settimana fa aveva dovuto annullare un concerto a Bari.

REAZIONI - Cordoglio dal mondo della musica e della cultura e anche dal mondo politico mentre la notizia fa il giro del mondo. Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, promette un "grande concerto per ricordarlo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento