menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Aeroporto Milano Linate, cliente si rifiuta di pagare la corsa in taxi e picchia il tassista

L'uomo, rintracciato dalla polizia della polaria, è ora indagato per l'episodio. I fatti

Si rifiuta di pagare la corsa e aggredisce con calci e pugni il tassista che lo aveva portato fino all'aeroporto Linate di Milano a bordo del suo taxi.  La polizia di Stato ha identificato e denunciato un italiano di 46 anni, riconosciuto in un secondo momento tra i passeggeri in partenza. 

I fatti risalgono a giovedì 4 febbraio ma la notizia è stata diffusa dalla questura nel pomeriggio del 9. Il 46enne è indagato in stato di libertà per lesioni personali. Gli agenti della Polizia di Frontiera dell'aeroporto di Milano-Linate sono intervenuti per l'aggressione ai danni di un tassista avvenuta nei pressi della zona arrivi dello scalo aereo.

Il cliente, dopo essersi rifiutato di pagare la corsa, ha aggredito il tassista con calci e pugni, per poi scappare e lasciare la vittima sulla strada. I poliziotti, raggiunto il luogo dell'aggressione, hanno ascoltato la vittima che ha fornito una descrizione del cliente e hanno controllato l'area alla ricerca dell'aggressore. Dopo alcune ricerche l'uomo è stato individuato dagli agenti tra i viaggiatori in transito nell'area partenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento