menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La rapina alla posta

La rapina alla posta

Quarto Oggiaro: era ai domiciliari e rapinava la posta di cui era cliente

L'arrestato avrebbe commesso altri due colpi a pochi metri casa sua

Era agli arresti domiciliari ma nonostante questo, in alcune occasioni, usciva di casa e andava a rapinare gli esercizi commerciali del suo quartiere. In particolare, gli agenti del Commissariato di Quarto Oggiaro, guidati da Antonio D'Urso, lo hanno riconosciuto dopo una rapina a mano armata all'interno dell'ufficio postale di via Giambattista Grassi. L'uomo, oltre ad essere noto ai dipendenti in quanto cliente della filiale, è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza. Così, dopo alcuni accertamenti, è stato individuato.

Si chiama Massimo Frigoli, è un italiano classe '77, e si trovava ai domiciliari per precedenti reati. La polizia è riuscita ad accertare che durante la detenzione in casa, in via Zoagli, l'uomo aveva colpito in tre occasioni. A luglio del 2012 fece una rapina armato di pistola all'interno di un centro scommesse in via Aldini, bottino 1200 euro. Poi a novembre 2014 il blitz nell'ufficio postale, che gli aveva fruttato 540 euro. Infine, il 23 dicembre aveva rapinato 470 euro in una farmacia, sempre in via Aldini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento