Cronaca

Clonavano carte tra la Lombardia e il Veneto: 5 arresti e 1 denuncia

Clonavano carte di credito tra la Lombardia e il Veneto. Arrestati 5 cittadini romeni e denunciata una complice. Sequestrate 3100 tessere con banda magnetica, pronte per essere caricate, insieme a tutto il necessario per la clonazione delle carte

La polizia di Milano ha messo fine all’ennesima truffa di clonazione di carte di credito e banche. Con l’operazione “Lago”, gli investigatori hanno infatti messo le mani su 5 romeni e denunciato una loro connazionale per la contraffazione di questi strumenti bancari.

La polizia aveva già arrestato 4 componenti della banda a fine giugno. Le indagini, proseguite in tre comuni del bresciano e a Verona, hanno portato al sequestro di 3100 tessere con banda magnetica, pronte per essere “caricate” con i dati dei malcapitati a cui veniva clonata la carta.

Oltre alle tessere, la polizia ha sequestrato anche due stampigliatrici, due lettori ottici, una pressa, skimmer, canaline con microcamere interne e ancora pc portatili e schede di memoria con molti numeri di carte già clonate.

La banda agiva sia in Lombardia che in Veneto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clonavano carte tra la Lombardia e il Veneto: 5 arresti e 1 denuncia

MilanoToday è in caricamento