menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, preso lo spacciatore con le dosi di cocaina nascoste nella tasca dell'accappatoio

In manette un uomo di 42 anni, fermato dalla polizia. Sequestrati anche 2.540 euro

Le dosi nascoste in un posto decisamente insolito. E le consegne in strada, subito fuori casa. Ma proprio lì, senza che lui si accorgesse di nulla, lo aspettavano gli investigatori. 

Un uomo di 42 anni, cittadino marocchino, è stato arrestato mercoledì sera dai poliziotti del commissariato Porta Ticinese con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti, impegnati nei normali controlli anti droga, hanno notato il 42enne mentre continuava ad entrare e uscire da un condominio di via Binda parlando al cellulare e incontrando per pochi secondi delle persone. 

Video | La droga nell'accappatoio

Alle 19.30, mentre i poliziotti lo tenevano d'occhio, l'uomo si è spostato nella vicina via Ponti dove ha venduto a una donna - poi fermata dagli agenti - due grammi di hashish per 20 euro. A quel punto, dopo la conferma della cliente, gli investigatori sono ritornati in via Binda e appena il 42enne è uscito nuovamente lo hanno bloccato.

La perquisizione nell'abitazione ha confermato i sospetti della polizia: in cucina, nascosti in alcuni pacchetti di sigarette, sono stati trovati 133 grammi di hashish, mentre 29 dosi di cocaina - per un pesto totale di 14 grammi e mezzo - sono state scoperte nella tasca di un accappatoio appeso in bagno. Gli agenti hanno sequestrato all'uomo anche 2.540 euro in contanti, che avrebbe guadagnato proprio spacciando. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento