menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il pusher che gira per Milano con la cocaina nascosta nella mascherina anti covid

In manette un 39enne. Arrestato anche il suo coinquilino, un 44enne

Proteggeva se stesso dal covid. E, almeno doveva esserne certo, "proteggeva" la droga dagli occhi indiscreti. Un uomo di 39 anni, un cittadino iracheno irregolare in Italia e con precedenti specifici, è stato arrestato giovedì pomeriggio a Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stato sorpreso in giro per la città con le dosi di cocaina nascoste dietro la mascherina chirurgica anti covid. 

Per lui i guai sono iniziati verso le 17, quando una Volante ha deciso di controllarlo dopo aver notato che, alla vista degli agenti, il 39enne aveva accelerato il passo. Fermato, l'uomo è stato identificato e perquisito e da "dentro" la mascherina anti covid sono saltate fuori due dosi di cocaina dal peso totale di quasi un grammo. A quel punto i poliziotti hanno deciso di spostarsi a casa sua, poco distante, per effettuare una seconda verifica. 

Nell'appartamento c'era il coinquilino - un italiano 44enne, anche lui arrestato per spaccio -, ma soprattutto altri 50 grammi di cocaina, 700 euro in contanti e tutto il "kit" dei perfetti spacciatori, dal bilancino di precisione fino al materiale per confezionare le dosi. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento