Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

Expo, il "solito" sabato: code agli ingressi e ore di fila per i padiglioni

Come già accaduto negli scorsi weekend, l'Esposizione è stata presa d'assalto dai visitatori. Code agli ingressi da prima dell'apertura dei tornelli e file chilometriche ai padiglioni. Si punta al nuovo record di visitatori

Si punta al record - Foto repertorio

Non c’è due senza tre. Deve portare particolarmente bene il sabato ad Expo, che anche il 26 settembre - come i due scorsi fine settimana - è stato letteralmente preso d’assalto dai visitatori. 

Le scene, sabato mattina, sono state quelle ormai solite: code chilometriche agli ingressi, anche se meglio organizzate rispetto alle scorse “emergenze”, e file lunghissime per entrare nei padiglioni. 

Il risultato, inevitabilmente, è stato un Decumano super affollato e ingressi praticamente al collasso. Anche gli orari di attesa hanno ricordato il boom dei due sabato scorsi: per i padiglioni più gettonati, infatti, - con il Giappone in testa, come sempre - l’attesa va dalle cinque alle sette ore. 

Sabato 19, altro giorno di “piena”, la fila per il padiglione nipponico aveva toccato quota sette ore, più i cinquanta minuti per la visita. Il 12 settembre, invece, era stato segnato il record, al momento ancora imbattuto, di oltre 241mila visitatori in un giorno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo, il "solito" sabato: code agli ingressi e ore di fila per i padiglioni

MilanoToday è in caricamento