menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polemiche sul concerto di m

Polemiche sul concerto di m

Concerto nazista: reazione di Nichi Vendola e Giuliano Pisapia

Fa discutere il concerto (in luogo segreto) che si terrà sabato sera a Milano o poco fuori città

Fa discutere, com'era prevedibile, il raduno per il concerto di musica di matrice nazista organizzato da Skinhouse Milano in un luogo tenuto segreto. L'assessore alla sicurezza e coesione sociale Marco Granelli ha condannato "ogni espressione che inneggi all'odio e fomenti la violenza", precisando che "l'intolleranza razziale e politica non possono in nessun modo essere parte della vita della nostra città". Ha poi aggiunto che "nessuna autorizzazione" è stata fornita dal comune per la manifestazione.

Anche il leader di Sel, Nichi Vendola, via Twitter è intervenuto sulla vicenda. "Non consentire - ha scritto - un'offesa alla città di Milano con il raduno nazista: uno strappo ai principi della legalità democratica".

Giuliano Pisapia, da parte sua, ha affermato che "si ripropone l'inaccettabile presenza di una manifestazione di chiaro stampo neo-nazista, fatto questa volta maggiormente grave e inquietante data la sua annunciata dimensione internazionale". Secondo il sindaco, "Milano non può accettare che si svolgano iniziative che attingono al repertorio dell'intolleranza razziale e politica". E il deputato del Pd Emanuele Fiano ha fatto sapere che chiederà al ministro dell'interno e al prefetto di impedire il meeting.

Riguardo al luogo dell'evento, "Repubblica" parla di un capannone privato affittato nella zona di Porto di Mare - Rogoredo. Nel sito di Skinhouse Milano si parla invece di una località a 30 km da Milano "da raggiungere in macchina".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento