rotate-mobile
Cronaca

Furto di ovociti a un'infermiera, il ginecologo Antinori condannato a 7 anni

La sentenza del tribunale di Milano: Antinori era stato arrestato nel mese di maggio del 2016

Severino Antinori è stato condannato a sette anni e due mesi di carcere. Il ginecologo era a processo per il presunto prelievo forzato di otto ovociti a danno di una giovane infermiera spagnola avvenuto il 5 aprile 2016 presso la sua clinica milanese, la Matris. Antinori, arrestato a maggio 2016, era accusato, tra l'altro, di avere falsificato la firma dell'infermiera nel modulo dell'autorizzazione col consenso informato. Il giudice Luisa Ponti ha condannato anche altri tre imputati a pene fino a cinque anni e due mesi. Il pm aveva chiesto nove anni di reclusione.

L'inchiesta era partita dalla denuncia dell'infermiera. Il ginecologo aveva provato a difendersi proclamandosi innocente. Antinori è stato anche interdetto dall'esercizio della professione per cinque anni e sei mesi. Inoltre la clinica Matris dovrà restare sotto sequestro fino alla sentenza definitiva e gli embrioni al centro del caso sono stati confiscati.

L'infermiera si era costituita parte civile chiedendo un risarcimento danni da 100 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di ovociti a un'infermiera, il ginecologo Antinori condannato a 7 anni

MilanoToday è in caricamento