Cronaca

Genovese condannato per tentata violenza sessuale, insieme alla ex fidanzata

L'ex imprenditore del web condannato per un tentato stupro, ma assolto da una doppia accusa di violenza sessuale

Ancora guai per Alberto Genovese, l'ex imprenditore del web che già sta scontando una pena di 6 anni e 11 mesi per aver drogato e violentato due ragazze. Martedì mattina, al termine del processo con rito abbreviato celebrato davanti al Gup Chiara Valori, Genovese è stato condannato a 1 anno e 3 mesi, in continuazione con la vecchia condanna, per una tentata violenza sessuale. Per lo stesso reato è stata condannata a 1 anno anche l'ex compagna, Sarah Borruso, che è stata assolta invece dalle accuse relative a un altro episodio di violenza.

Il tentato stupro sarebbe avvenuto il 25 febbraio 2020, quando una 22enne era riuscita ad allontanasi dalla stanza dopo essere stata attirata in camera proprio dalla Borruso con un pretesto ed essersi trovata "nuda nel letto" semi incosciente senza sapere come le "fossero stati tolti i vestiti". L'ex fondatore di Facile.it è stato invece assolto da altre due accuse di violenza sessuale, sulla stessa donna, perché il fatto non sussiste. Gli episodi per cui Genovese è stato assolto risalgono al periodo tra il 2019 e il 2020, nell'appartamento dell'ex re delle startup nel pieno centro di Milano. 

Non è finita, perché la Gup Chiara Valori ha anche trasmesso gli atti alla procura di Milano per indagare sulla ragazza, ora 24enne, che ha raccontato di avere subito numerose violenze sessuali da Alberto Genovese e dall'ex compagna Sarah Borruso tra il 2019 e il 2020. L'ipotesi è di calunnia.

In questo secondo processo, Genovese è stato condannato anche per detenzione di materiale pedopornografico - ma è caduta l'aggravante per la "ingente quantità" - e di intralcio alla giustizia per aver tentato di convincere, con soldi e regali, una delle partecipanti alle feste a parlare di rapporti consenzienti.

"Questa sentenza arriva a 4 anni dai fatti, si riferisce a una persona che ha lasciato dietro di sé quel brutto momento che ha attraversato", il commento dell'avvocato Salvatore Scuto. Le motivazioni della sentenza arriveranno fra 90 giorni. 

Condanna a 5 anni, invece, per Daniele Leali, l'ex braccio destro dell'imprenditore, accusato di trovare la droga usata durante i festini e spesso utilizzata per "stordire" le vittime.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genovese condannato per tentata violenza sessuale, insieme alla ex fidanzata
MilanoToday è in caricamento