rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

La prostituta e il suo autista che rapinavano i clienti durante il sesso

I due, residenti a Milano, sono stati condannati dal tribunale di Torino

Cinque anni e mezzo di carcere a lei per il reato di rapina, sei anni e due mesi al suo autista per lo stesso reato più quello di favoreggiamento: si è concluso così, giovedì 14 luglio 2022 davanti a un giudice del tribunale di Torino, il processo per le rapine ai danni di clienti messe a segno nel corso di rapporti sessuali a pagamento tra il 2020 e il 2021 da una giovane prostituta trans peruviana. Lei e l'autista, italiano, entrambi residenti a Milano, erano stati arrestati il 23 ottobre 2021 in via Postiglione, nella zona industriale di Moncalieri, in provincia di Torino.

Il giudizio riguarda soltanto due casi: uno avvenuto in via Reiss Romoli a Torino il 20 luglio 2020, che ebbe come vittima un 77enne valdostano, e uno avvenuto alcune settimane dopo in una zona appartata di Beinasco. Il sospetto degli investigatori della polizia giudiziaria della procura del capoluogo piemontese, coordinati dal pm Paolo Scafi che ha anche sostenuto l'accusa nel corso del processo, è che i casi fossero stati molti di più ma che molte delle vittime avessero rinunciato a sporgere denuncia per vergogna.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prostituta e il suo autista che rapinavano i clienti durante il sesso

MilanoToday è in caricamento