rotate-mobile
Cronaca Rho

Uccisero padre e figlio a Rho, la corte ha condannato i Tassone

Il 14 maggio 2009 a Rho, centro dell'hinterland di Milano, i due fratelli avevano sparato contro l'automobile sulla quale si trovavano Francesco e Umberto Catapano, padre e figlio

La Corte d'Assise d'appello ha confermato la condanna, a 28 anni a uno e a 14 all'altro, inflitta in primo grado ai fratelli Pietro e Nicola Tassone autori di un duplice omicidio di cui non è stato accertato con precisione il movente.

Il 14 maggio 2009 a Rho, centro dell'hinterland di Milano, i due fratelli avevano sparato contro l'automobile sulla quale si trovavano Francesco e Umberto Catapano, padre e figlio.

Una vicenda nella quale sono rimasti aperti ancora molti misteri. Il collegio giudicante al termine della discussione ha accolto le conclusioni del sostituto procuratore generale Daniela Meliota e ha fissato la condanna contro la quale i difensori faranno ricorso alla Corte di Cassazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisero padre e figlio a Rho, la corte ha condannato i Tassone

MilanoToday è in caricamento